Ultima modifica: 29 aprile 2018

25 aprile 2018- plesso Moro

La Costituzione italiana figlia della Resistenza

I ragazzi delle “Moro” partecipano alla celebrazione del 25 Aprile parlando di Costituzione e Resistenza. Infatti hanno voluto con il loro intervento mettere in luce l’eredità preziosa che la lotta partigiana ha lasciato al nostro paese. Un’ eredità fatta di valori imprescindibili quali la libertà, l’uguaglianza, la tolleranza, il lavoro, la dignità di tutti gli uomini, la solidarietà, l’amore per la cultura, le tradizioni, il paesaggio, l’ importanza della ricerca scientifica, la bellezza del patrimonio artistico da tutelare come una risorsa preziosa per le future generazioni. Per questo hanno accompagnato la lettura dei Principi fondamentali della nostra Costituzione con  immagini significative ma soprattutto con la speranza che le conquiste fatte dai loro nonni siano conservate con forza e coraggio perché vivere in un paese dove i valori costituzionali sono tradotti in vita quotidiana, in realtà vera per tutti  è proprio bello!

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un Italiano per riscattare la libertà e la dignità della nazione, andate là, o giovani, col pensiero, perché là è nata la nostra costituzione.

Piero Calamandrei

 

25 aprile 18